• Giglio Reduzzi

Basta una parola

A proposito dell’ArcelorMittal, ieri il ministro Stefano Patuanelli (che è considerato il miglior fico del bigoncio M5S), ha detto di aver fatto all’azienda una proposta e di essere ora in attesa di una risposta dalla “controparte”.

Ecco: a volte una parola vale più di un lungo discorso.

Se l’ArcelorMittal è considerata “controparte”, vuol dire che il governo sta da un’altra parte.

Tutto molto chiaro: peccato che le aziende, per esistere, avrebbero bisogno di un esecutivo che stia dalla loro stessa parte, come avviene in tutto il mondo, persino in Cina.

16 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Da che parte sta Dio?

Dicono che il Papa, in quanto tale, goda dell’assistenza costante dello Spirito Santo, grazie alla quale può, in certi casi, diventare infallibile. Essendo egli il vicario di Cristo mi pare giusto che

Come riconoscere i migranti "buoni"

Come distinguere i migranti buoni dai cattivi. E’ molto semplice. Basta guardare il sesso e l’età. Se sono maschi sotto i vent’anni, sono migranti in cerca di fortuna che scappano da casa o sono incor

Auspici per il Nuovo Anno

Non so Voi, ma io mi accontenterei di un Nuovo Anno che ci regalasse: 1. Un Capo dello Stato rispettato in Italia ed all’estero e che non debba ricorrere all’interprete anche solo per dire “Buo