• Giglio Reduzzi

C.S.M. e l'informazione televisiva

Come sapete, nel Consiglio Superiore della Magistratura sta succedendo di tutto.

Tutti sono d’accordo nel rilevare che mai prima d’ora si era verificata una situazione così grave dentro l’organo supremo dei magistrati. E un po’ anche fuori.

Alla luce di questi eventi, uno si aspetterebbe che la RAI, televisione di Stato, ne parlasse diffusamente nei suoi telegiornali.

Ebbene, non è così. La RAI (fino a questo momento almeno) ha parlato di tutto, salvo che della crisi del CSM.

O, meglio, ne ha fatto cenno, ma così brevemente e così in fretta da lasciare chiaramente intendere che si trattava di un testo letto malvolentieri, tanto per poter poi dire: ma noi ne abbiamo parlato e come!

14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

E’ evidente che ai dirigenti della RAI non importa un fico secco della salute mentale dei cittadini. Altrimenti eviterebbero di accrescere l’ansia degli ascoltatori fornendo notizie terribili su situa

Sono molti i leghisti che si chiedono cosa aspetta Salvini a negare la fiducia a questo governo. Spero solo che non siano gli stessi che già lo volevano fuori dal governo nel 2019, salvo poi criticarl

La ricerca degli effettivi titolari e/o beneficiari di alcuni beni patrimoniali italiani è stata lunga e faticosa. Lo apprendiamo dai giornali a seguito dell’iniziativa governativa di sanzionare gli o