• Giglio Reduzzi

Cessioni con dote

Dicono che quando Enrico Piaggio propose a Giovanni Agnelli di acquistare la sua fabbrica, l’Avvocato gli abbia risposto che sì, era disposto a farlo purché, insieme alla “fabbrichetta” (così la chiamava lui), gli desse anche i soldi per saldare i debiti accumulati; cioè accompagnasse la cessione dell’ impresa con una “dote”.

Il che mi fa pensare che, in certi casi (Alitalia, ArcelorMittal, ecc.?) quando si cede un’azienda, bisogna essere disposti anche a versare dei soldi, anziché riceverne.
















7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Mission accomplished

Complice il COVID ho letto un altro di quei libri che in condizioni normali non avrei mai letto (il titolo non mi entusiasmava), ma ora sono contento di averlo fatto. Si tratta de “La capanna di padre

Come scelgono i ministri

Sto leggendo il libro di Paolo Ferri (“Il cacciatore di comete”) che descrive il lungo viaggio della sonda spaziale “Rosetta” verso una cometa dal nome impronunciabile (Churyumov-Gerasimenko) e dalla

Note per il Capo dello Stato

Le due o tre cosette che la Storia rimprovererà al capo dello Stato in carica sono, a mio avviso,: non aver capito che nel 2018, con la nomina a deputato di 300 ragazzi in cerca di prima occupazione e

Call

T: 

Contact

Follow me

© 2023 by Nicola Rider.
Proudly created with
Wix.com
 

  • Facebook Clean
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now