top of page
  • Immagine del redattoreGiglio Reduzzi

Cessioni con dote

Dicono che quando Enrico Piaggio propose a Giovanni Agnelli di acquistare la sua fabbrica, l’Avvocato gli abbia risposto che sì, era disposto a farlo purché, insieme alla “fabbrichetta” (così la chiamava lui), gli desse anche i soldi per saldare i debiti accumulati; cioè accompagnasse la cessione dell’ impresa con una “dote”.

Il che mi fa pensare che, in certi casi (Alitalia, ArcelorMittal, ecc.?) quando si cede un’azienda, bisogna essere disposti anche a versare dei soldi, anziché riceverne.
















8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Magistrati e Migranti

Perché il giudice di Catania sbaglia. Non è in suo potere verificare la compatibilità delle leggi ordinarie italiane con il diritto comunitario. Al massimo, se vuole, può raffrontarle con la Costituzi

Matteo Messina Denaro

Martedì sera (25 settembre) RAI3 ha dedicato tutta la prima serata per celebrarne la cattura. Non capisco perché l’abbia fatto. L’arresto del capo mafia costituisce un fatto eccezionale di per sé, ma

La Prudenza della Premier

Qualche volta capita anche a me di chiedermi come mai la signora Meloni, ora che è al governo, non faccia le stesse cose che diceva avrebbe fatto quando era in campagna elettorale, specie in materia d

bottom of page