• Giglio Reduzzi

Che palle questi francesi!

Ogni volta che i giornali ne parlano è per comunicarci che ci hanno fatto un tiro mancino, uno sgambetto, uno sgarbo.

L’ultima notizia riguardava la mancata estradizione di un facinoroso italiano. (Pare ci fosse un’irregolarità formale nella nostra richiesta.)

La penultima, un loro sconfinamento in terra italiana.

In precedenza ci avevano parlato di acquisizioni societarie “alla pari” finite (de iure o de facto) sotto controllo francese.

Nonché di tentata sottrazione di pezzi di terra e di mare.

Mai una volta che le notizie giornalistiche riguardino gesti di solidarietà o di semplice amicizia compiuti dai francesi nei nostri confronti.

E tuttavia continuiamo a chiamarli, chissà perché, nostri “cugini”.

Tra l’altro sono sicuro che loro non ci tengano affatto a passare per nostri parenti.

Bah!

5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Se davvero si vuole riformare la Scuola (come sarebbe ora e tempo di fare) occorre preliminarmente prendere due iniziative rivoluzionarie, che sarà dura far passare in Parlamento: a) togliere v

Pare che Bruxelles abbia chiesto a Giorgia Meloni di far sbarcare in Italia i migranti presenti sulle navi ONG. Spero che il nostro nuovo Premier abbia risposto picche, perché sbarco non significa sal

Stringe il cuore percorrere i viali delle vecchie “zone industriali” e vedere che due capannoni su tre sono chiusi. Vuoi perché l’attività produttiva che vi si svolgeva è finita all’estero o perché è