• Giglio Reduzzi

Come è buona la Merkel!

Aggiornato il: 28 gen 2019

Migranti. Adesso che, grazie alla politica di Salvini, l’Italia indica la volontà di non essere più il campo profughi d’Europa, Juncker ha smesso di darci le pacche sulle spalle e dirci : bravi, avete salvato l’onore dell’intera Unione!

E la Merkel ha detto chiaramente di non approvare il nostro nuovo corso.

Quasi che controllare meglio i nostri confini, oltre che essere nel nostro interesse, non lo sia, automaticamente, anche per il resto dell’Unione.

Forse bisognerebbe ricordare alla signora Merkel che Lei, proprio per non avere il campo profughi in casa sua, ne ha fatto fare uno da Erdogan in Turchia, anche a spese nostre e senza obbligo di rendiconto.

Per cui possiamo solo sperare che nel campo turco le condizioni di vita siano migliori di quelle rilevate nei campi libici e definite da lager nazista.


14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Mission accomplished

Complice il COVID ho letto un altro di quei libri che in condizioni normali non avrei mai letto (il titolo non mi entusiasmava), ma ora sono contento di averlo fatto. Si tratta de “La capanna di padre

Come scelgono i ministri

Sto leggendo il libro di Paolo Ferri (“Il cacciatore di comete”) che descrive il lungo viaggio della sonda spaziale “Rosetta” verso una cometa dal nome impronunciabile (Churyumov-Gerasimenko) e dalla

Note per il Capo dello Stato

Le due o tre cosette che la Storia rimprovererà al capo dello Stato in carica sono, a mio avviso,: non aver capito che nel 2018, con la nomina a deputato di 300 ragazzi in cerca di prima occupazione e

Call

T: 

Contact

Follow me

© 2023 by Nicola Rider.
Proudly created with
Wix.com
 

  • Facebook Clean
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now