• Giglio Reduzzi

Vive la France!

Se è vero quel che leggo, dobbiamo dire grazie alla Francia.

Infatti, dopo i tragici fatti di Nizza (di cui do per scontata la conoscenza), il governo francese tic-tuc-tac avrebbe convinto il nostro esecutivo ad effettuare quel blocco navale, a difesa delle nostre coste, che Giorgia Meloni e Matteo Salvini invano invocavano da anni.

Personalmente avrei preferito che, a prendere questa decisione, fosse stata l’Unione Europea.

Infatti, rebus sic stantibus, risulta evidente che:

  • la Francia è molto più potente dell’UE (e non si capisce perché la sinistra italiana debba essere tanto innamorata di quest’ultima);

  • ancora una volta abbiamo dato alla Francia una chiara dimostrazione di soumission;

  • forse la politica migratoria perseguita dal ministro precedente (Matteo Salvini), non era così “vomitevole” come il sig. Macron la definì prima che il rovesciamento di quella politica lo colpisse in casa sua!

13 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Salvini "Defensor Fidei" ?

Coloro che esprimono meraviglia per il fatto che Salvini sia rimasto l’unico (insieme all’ex boyscout Renzi) a difendere i valori del cristianesimo nell’aula del Senato dimostrano di avere la memori

L'uomo dei record

Esiste un uomo che è diventato Premier di un grande Paese senza aver mai fatto politica, neppure a livello comunale? Sì, è italiano e si chiama Giuseppe Conte. Esiste un uomo capace, in due anni conse

Nuove delusioni

La mia passione per la politica viene da lontano. Quando i miei compagni d’università andavano in Svezia per godere della maggior libertà sessuale ivi praticata, io, cretino, andavo a Londra per veder