• Giglio Reduzzi

Costi e rischi inutili

Il capo della Protezione Civile era tutto sorrisi perché i suoi uomini avevano sventato un attacco terroristico da parte di un immigrato africano.

Non so cosa ci fosse da ridere.

Il mancato attentatore era partito dalla Libia con un barcone e lo Stato italiano, dopo averlo “salvato”, lo aveva mantenuto per un anno.

In tal modo aveva costretto i cittadini italiani, prima, a subire il costo del salvataggio e del mantenimento, nonché a correre il rischio dell’attentato e, poi, ad affrontare altri costi per sventare il rischio.

Non era meglio fare come i nostri partner europei che, non accogliendo, non debbono affrontare né costi né rischi?


0 visualizzazioni

Call

T: 

Follow me

© 2023 by Nicola Rider.
Proudly created with
Wix.com
 

  • Facebook Clean
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now