• Giglio Reduzzi

Desperate housewives

Anche noi abbiamo le nostre “desperate housewives

Sono le mamme delle periferie milanesi alla disperata ricerca di scuole dove i loro bambini non siano minoranza rispetto ai loro compagnucci afro-asiatici, che non parlano italiano o lo parlano a fatica.

Dato che, in queste condizioni, sarà difficile che i loro bimbi possano apprendere alcunché.

Mi chiedo anche come le maestre possano svolgere i programmi scolastici che il ministero assegna loro.

6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Se davvero si vuole riformare la Scuola (come sarebbe ora e tempo di fare) occorre preliminarmente prendere due iniziative rivoluzionarie, che sarà dura far passare in Parlamento: a) togliere v

Pare che Bruxelles abbia chiesto a Giorgia Meloni di far sbarcare in Italia i migranti presenti sulle navi ONG. Spero che il nostro nuovo Premier abbia risposto picche, perché sbarco non significa sal

Stringe il cuore percorrere i viali delle vecchie “zone industriali” e vedere che due capannoni su tre sono chiusi. Vuoi perché l’attività produttiva che vi si svolgeva è finita all’estero o perché è