• Giglio Reduzzi

Di chi è questo Paese?

Aggiornamento: 16 ott 2019

Non so di chi sia questo Paese.

C'è chi dice che non è un Paese per vecchi e chi dice che non è un Paese per giovani.

A me sembra che non sia un Paese per le persone per bene.

Infatti se sei povero, ma per bene, e di conseguenza non metti al mondo dei figli, perché ritieni di non poterli crescere convenientemente, non avrai mai la casa popolare, perché questa viene data prioritariamente agli incoscienti che, pur non potendoselo permettere, mettono al mondo un sacco di figli.

Se sei povero, ma per bene, non avrai mai una casa tua, perché questa viene data prioritariamente a chi, avendo occupato abusivamente un appartamento, minaccia di portare i figli in strada o gettarli dalla finestra, se lo sfratti.

Sembra in sostanza che lo Stato premi l’incoscienza.

E’ il caso della zingara romana che, essendo costantemente incinta, si vanta di vivere di furti, perché sa che:

· la condizione di gravidanza le permette di evitare la prigione;

· all’educazione dei figli, per quel poco che le preme, ci penserà lo Stato.

Per ottenere il reddito di cittadinanza servono una quantità di requisiti, ma non quello di essere per bene.

Basta avere il coraggio di chiederlo.

7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Se davvero si vuole riformare la Scuola (come sarebbe ora e tempo di fare) occorre preliminarmente prendere due iniziative rivoluzionarie, che sarà dura far passare in Parlamento: a) togliere v

Pare che Bruxelles abbia chiesto a Giorgia Meloni di far sbarcare in Italia i migranti presenti sulle navi ONG. Spero che il nostro nuovo Premier abbia risposto picche, perché sbarco non significa sal

Stringe il cuore percorrere i viali delle vecchie “zone industriali” e vedere che due capannoni su tre sono chiusi. Vuoi perché l’attività produttiva che vi si svolgeva è finita all’estero o perché è