• Giglio Reduzzi

Dov'è la novità?

Il Segretario di Stato vaticano, a margine di non so quale convegno, oggi avrebbe detto (secondo quanto riferito dai TG) che i vertici della Chiesa sono disposti a “dialogare con tutti”, specialmente con coloro con cui “hanno qualche difficoltà”, tipo Matteo Salvini.

Mi meraviglierei che dicesse il contrario.

Infatti:

1. Non mi pare che incontrare Salvini sia un grande segno di magnanimità, visto che il Papa dialoga con tutti (persino con atei ed esponenti di religioni in perenne conflitto con la nostra), mentre Matteo Salvini, oltre che cattolico, è oggi il leader del maggior partito politico italiano e vice Premier;

2. Quanto alle difficoltà, non mi sembra che sia stato Matteo Salvini a crearle. A demonizzarlo ci ha pensato la Chiesa. Dunque tocca a lei rimuovere queste presunte difficoltà. Il Vice Premier si è solo mosso a difesa del suo popolo, che, a dispetto della demonizzazione, gli ha dato ampiamente ragione.

9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Mission accomplished

Complice il COVID ho letto un altro di quei libri che in condizioni normali non avrei mai letto (il titolo non mi entusiasmava), ma ora sono contento di averlo fatto. Si tratta de “La capanna di padre

Come scelgono i ministri

Sto leggendo il libro di Paolo Ferri (“Il cacciatore di comete”) che descrive il lungo viaggio della sonda spaziale “Rosetta” verso una cometa dal nome impronunciabile (Churyumov-Gerasimenko) e dalla

Note per il Capo dello Stato

Le due o tre cosette che la Storia rimprovererà al capo dello Stato in carica sono, a mio avviso,: non aver capito che nel 2018, con la nomina a deputato di 300 ragazzi in cerca di prima occupazione e

Call

T: 

Contact

Follow me

© 2023 by Nicola Rider.
Proudly created with
Wix.com
 

  • Facebook Clean
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now