• Giglio Reduzzi

Dov'è la novità?

Il Segretario di Stato vaticano, a margine di non so quale convegno, oggi avrebbe detto (secondo quanto riferito dai TG) che i vertici della Chiesa sono disposti a “dialogare con tutti”, specialmente con coloro con cui “hanno qualche difficoltà”, tipo Matteo Salvini.

Mi meraviglierei che dicesse il contrario.

Infatti:

1. Non mi pare che incontrare Salvini sia un grande segno di magnanimità, visto che il Papa dialoga con tutti (persino con atei ed esponenti di religioni in perenne conflitto con la nostra), mentre Matteo Salvini, oltre che cattolico, è oggi il leader del maggior partito politico italiano e vice Premier;

2. Quanto alle difficoltà, non mi sembra che sia stato Matteo Salvini a crearle. A demonizzarlo ci ha pensato la Chiesa. Dunque tocca a lei rimuovere queste presunte difficoltà. Il Vice Premier si è solo mosso a difesa del suo popolo, che, a dispetto della demonizzazione, gli ha dato ampiamente ragione.

9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Progredire non è trasgredire

L’esperienza di vita dovrebbe averci insegnato che i dieci comandamenti sono cosa buona e giusta anche per i non credenti. Lo stesso dicasi per alcuni valori naturali che stanno alla base di un’ordina

Ecumenismo ed ultra-ecumenismo

La svolta ultra-ecumenica verificatasi con la Dichiarazione di Abu Dhabi (che mette tutte le religioni sullo stesso piano) è frutto esclusivo di questo papato ed ha colto tutti di sorpresa. Non sarei

Omosessualità no, ma....

La recente dichiarazione della Congregazione per la Dottrina della Fede (CDF) che nega ai sacerdoti la facoltà di benedire le coppie omosessuali, essendo di un’ovvietà assoluta, era del tutto superflu

Call

T: 

Follow me

© 2023 by Nicola Rider.
Proudly created with
Wix.com
 

  • Facebook Clean
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now