• Giglio Reduzzi

Elogio delle carte di credito

Sono d’accordo che il governo incentivi l’uso delle carte di credito al posto delle banconote.

Trattandosi di una modalità di pagamento che assicura la tracciabilità delle transazioni.

Ma a condizione che l’Agenzia delle Entrate, o chi per essa, si avvalga davvero della sopravvenuta tracciabilità.

Se invece chi deve incrociare i dati non li incrocia, perché non vuole o perché non è capace, non c’è ragione per incentivare il cittadino a cambiare le sue abitudini.

16 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Salvini "Defensor Fidei" ?

Coloro che esprimono meraviglia per il fatto che Salvini sia rimasto l’unico (insieme all’ex boyscout Renzi) a difendere i valori del cristianesimo nell’aula del Senato dimostrano di avere la memori

L'uomo dei record

Esiste un uomo che è diventato Premier di un grande Paese senza aver mai fatto politica, neppure a livello comunale? Sì, è italiano e si chiama Giuseppe Conte. Esiste un uomo capace, in due anni conse

Nuove delusioni

La mia passione per la politica viene da lontano. Quando i miei compagni d’università andavano in Svezia per godere della maggior libertà sessuale ivi praticata, io, cretino, andavo a Londra per veder