• Giglio Reduzzi

Esortazioni presidenziali

Nell’intento di tenere in piedi il traballante governo da lui stesso voluto, il Presidente Mattarella non perde occasione per invitare tutte le parti alla “coesione nazionale”.

Che è un modo neanche troppo larvato di esortare l’opposizione a non intralciare il cammino dell’esecutivo.

In America aveva anche tentato (invero con scarso successo) di fare le veci dell’inadeguato Ministro degli Esteri.

Sono esortazioni inutili ma fanno capire come i politici di sinistra ritengano di essere gli unici in grado di gestire il potere, quale che sia la volontà dei cittadini.

E difatti quando al governo c’era Berlusconi, queste esortazioni non si sono mai sentite.

Se poi un politico, oltre che di sinistra, è anche cattolico, allora in questo momento, in cui anche la Chiesa si è apertamente schierata da quella parte, ha un motivo in più

per trarre conforto dalla propria ideologia.










11 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Pare che Bruxelles abbia chiesto a Giorgia Meloni di far sbarcare in Italia i migranti presenti sulle navi ONG. Spero che il nostro nuovo Premier abbia risposto picche, perché sbarco non significa sal

Stringe il cuore percorrere i viali delle vecchie “zone industriali” e vedere che due capannoni su tre sono chiusi. Vuoi perché l’attività produttiva che vi si svolgeva è finita all’estero o perché è

Un imbarazzato Segretario di Stato vaticano ha appena annunciato che tra due giorni Papa Francesco andrà a Manama, capitale del Bahrain. La notizia è piombata sugli ascoltatori come un fulmine a ciel