• Giglio Reduzzi

Esortazioni presidenziali

Nell’intento di tenere in piedi il traballante governo da lui stesso voluto, il Presidente Mattarella non perde occasione per invitare tutte le parti alla “coesione nazionale”.

Che è un modo neanche troppo larvato di esortare l’opposizione a non intralciare il cammino dell’esecutivo.

In America aveva anche tentato (invero con scarso successo) di fare le veci dell’inadeguato Ministro degli Esteri.

Sono esortazioni inutili ma fanno capire come i politici di sinistra ritengano di essere gli unici in grado di gestire il potere, quale che sia la volontà dei cittadini.

E difatti quando al governo c’era Berlusconi, queste esortazioni non si sono mai sentite.

Se poi un politico, oltre che di sinistra, è anche cattolico, allora in questo momento, in cui anche la Chiesa si è apertamente schierata da quella parte, ha un motivo in più

per trarre conforto dalla propria ideologia.










11 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Salvini "Defensor Fidei" ?

Coloro che esprimono meraviglia per il fatto che Salvini sia rimasto l’unico (insieme all’ex boyscout Renzi) a difendere i valori del cristianesimo nell’aula del Senato dimostrano di avere la memori

L'uomo dei record

Esiste un uomo che è diventato Premier di un grande Paese senza aver mai fatto politica, neppure a livello comunale? Sì, è italiano e si chiama Giuseppe Conte. Esiste un uomo capace, in due anni conse

Nuove delusioni

La mia passione per la politica viene da lontano. Quando i miei compagni d’università andavano in Svezia per godere della maggior libertà sessuale ivi praticata, io, cretino, andavo a Londra per veder