• Giglio Reduzzi

Il Bullo

Ormai lo chiamano tutti così.

E difatti, quando in TV lo fanno vedere mentre passeggia per Roma tutto impettito (copyright Minniti) e fischiando come un carrettiere, puoi solo chiamarlo così.

E’ un peccato perché, nonostante tutto, egli (parlo di Matteo Renzi, ovviamente) è indubbiamente il miglior fico del bigoncio a sinistra di Salvini.

Noi, nei suoi panni, anche familiari, cammineremmo raso muro ed in totale silenzio.

La stranezza è che egli sa perfettamente (lo ha ammesso più volte) di essere odiato dalla gente.

Gente che, pur di non dargliela vinta, spesso vota contro le sue misure (tipo riforma costituzionale) anche quando le condivide.

Evidentemente il suo ego non gli permette di percepire questo problema in tutta la sua rilevanza.

Infatti si tratta di un problema, ed anche bello grosso, perché, a mio avviso, la simpatia popolare per un politico che voglia essere leader è il minimo sindacale.

11 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Da che parte sta Dio?

Dicono che il Papa, in quanto tale, goda dell’assistenza costante dello Spirito Santo, grazie alla quale può, in certi casi, diventare infallibile. Essendo egli il vicario di Cristo mi pare giusto che

Come riconoscere i migranti "buoni"

Come distinguere i migranti buoni dai cattivi. E’ molto semplice. Basta guardare il sesso e l’età. Se sono maschi sotto i vent’anni, sono migranti in cerca di fortuna che scappano da casa o sono incor

Auspici per il Nuovo Anno

Non so Voi, ma io mi accontenterei di un Nuovo Anno che ci regalasse: 1. Un Capo dello Stato rispettato in Italia ed all’estero e che non debba ricorrere all’interprete anche solo per dire “Buo