• Giglio Reduzzi

Il dinamismo del Papa

Il Pontefice in carica è solito giustificare il suo cambio di paradigma su molti fronti dicendo che la “parola di Dio è dinamica”, ovvero che “il deposito della fede non è statico”.

Peccato che molti dei principi contenuti nella dottrina cristiana siano così netti da non ammettere una pluralità di interpretazioni.

Uno di questi è il principio riguardante la famiglia.

Non c’è dubbio alcuno che essa debba essere formata da un uomo e da una donna.

Non c’è interpretazione dinamica che tenga.

E’ uno dei casi in cui si deve dire: sì sì, no no.

Come disse una volta il presidente Reagan, una donna non può sostenere di essere parzialmente incinta. O lo è o non lo è.

Eppure anche in materia di famiglia, la voce del Papa in difesa di questo istituto si è fatta sentire solo nel febbraio del 2016, in occasione del suo incontro con il patriarca Kirill, ed è mancata del tutto al grande raduno in supporto della famiglia svoltosi a Roma solo un mese prima.

Da allora in poi è stato tutto un consenziente silenzio.




18 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

E’ evidente che ai dirigenti della RAI non importa un fico secco della salute mentale dei cittadini. Altrimenti eviterebbero di accrescere l’ansia degli ascoltatori fornendo notizie terribili su situa

Sono molti i leghisti che si chiedono cosa aspetta Salvini a negare la fiducia a questo governo. Spero solo che non siano gli stessi che già lo volevano fuori dal governo nel 2019, salvo poi criticarl

La ricerca degli effettivi titolari e/o beneficiari di alcuni beni patrimoniali italiani è stata lunga e faticosa. Lo apprendiamo dai giornali a seguito dell’iniziativa governativa di sanzionare gli o