• Giglio Reduzzi

Il fine giustifica i mezzi?

Io appartengo alla vecchia scuola.

Quella in cui ci insegnavano che il fine non giustifica i mezzi.

Cioè che nessuna finalità, per quanto buona, autorizza ad usare metodi illegali.

Ora il giornale dei vescovi (Avvenire) ci dice che il Bene viene prima della Legge.

Questa è una novità assoluta, che non fa più scalpore solo perché si accompagna a tutte le altre innovazioni di questi ultimi anni.

A chi sostiene questa tesi faccio osservare che la Legge nasce proprio per stabilire una volta per sempre i confini del Bene, dato che in molti casi risulta difficile distinguere il Bene dal Male.

Una legge che dicesse “Vietato uccidere” sarebbe una legge inutile.

Non così una legge che, per permettere al cittadino di godere di un servizio, imponga il pagamento di un canone.

8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Da che parte sta Dio?

Dicono che il Papa, in quanto tale, goda dell’assistenza costante dello Spirito Santo, grazie alla quale può, in certi casi, diventare infallibile. Essendo egli il vicario di Cristo mi pare giusto che

Come riconoscere i migranti "buoni"

Come distinguere i migranti buoni dai cattivi. E’ molto semplice. Basta guardare il sesso e l’età. Se sono maschi sotto i vent’anni, sono migranti in cerca di fortuna che scappano da casa o sono incor

Auspici per il Nuovo Anno

Non so Voi, ma io mi accontenterei di un Nuovo Anno che ci regalasse: 1. Un Capo dello Stato rispettato in Italia ed all’estero e che non debba ricorrere all’interprete anche solo per dire “Buo