• Giglio Reduzzi

Il lato positivo dell'esodo ucraino

L’effetto positivo (seppur pagato a caro prezzo) è che il massiccio ingresso nell’Unione Europea di profughi ucraini pone un freno alla deriva valoriale in cui era caduta l’Europa occidentale.

L’Ucraina è infatti uno dei pochi Paesi europei in cui ancora si crede nei vecchi ideali di Dio, Patria e famiglia tanto disprezzati nel mondo occidentale.

Si pensi all’on. Cirinnà.

Ma anche all’Hotel Hilton, dove, al momento di entrare, ti chiedono se sei maschio o femmina, etero, omo o bisex, in transito da un sesso dall’altro o già transitato, ecc.

Ben vengano un po' di ucraini a riportarci sulla retta via.

E ben fanno i parroci che aprono le loro chiese agli immigrati ortodossi.

16 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Pare che Bruxelles abbia chiesto a Giorgia Meloni di far sbarcare in Italia i migranti presenti sulle navi ONG. Spero che il nostro nuovo Premier abbia risposto picche, perché sbarco non significa sal

Stringe il cuore percorrere i viali delle vecchie “zone industriali” e vedere che due capannoni su tre sono chiusi. Vuoi perché l’attività produttiva che vi si svolgeva è finita all’estero o perché è

Un imbarazzato Segretario di Stato vaticano ha appena annunciato che tra due giorni Papa Francesco andrà a Manama, capitale del Bahrain. La notizia è piombata sugli ascoltatori come un fulmine a ciel