• Giglio Reduzzi

Il lato positivo dell'esodo ucraino

L’effetto positivo (seppur pagato a caro prezzo) è che il massiccio ingresso nell’Unione Europea di profughi ucraini pone un freno alla deriva valoriale in cui era caduta l’Europa occidentale.

L’Ucraina è infatti uno dei pochi Paesi europei in cui ancora si crede nei vecchi ideali di Dio, Patria e famiglia tanto disprezzati nel mondo occidentale.

Si pensi all’on. Cirinnà.

Ma anche all’Hotel Hilton, dove, al momento di entrare, ti chiedono se sei maschio o femmina, etero, omo o bisex, in transito da un sesso dall’altro o già transitato, ecc.

Ben vengano un po' di ucraini a riportarci sulla retta via.

E ben fanno i parroci che aprono le loro chiese agli immigrati ortodossi.

15 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Mi pare giusto che il governo si dia da fare per trovare alternative alla fornitura del gas russo. Ma ritengo che dovrebbe farlo senza sbandieramenti, anzi di nascosto, visto che si tratta di porre r

Un esempio lampante di quanto lo Stato rincorra la modernità -o dica di farlo-, ma rimanga sempre indietro si trova nel modo in cui ci fa votare. Che è rimasto uguale a quello prescritto quando furono

Certo, la guerra lascerebbe attoniti con qualunque modalità venisse svolta, ma quello che nel conflitto russo/ucraino fa più impressione è vedere che i combattimenti (per ora) avvengono con gli stessi