• Giglio Reduzzi

Il Museo Egizio


Ieri sera Alberto Angela, illustrandoci il museo egizio di Torino, ci ha mostrato reperti archeologici che sono stati datati ad oltre 4.000 anni orsono.

Mi sono commosso pensando che tali reperti, non solo erano anteriori alla nascita di Cristo, ma addirittura a quella di Mosè, dato che quest’ultimo pare sia vissuto attorno al 1200 avanti Cristo. Infatti 2000 + 1200 fa “solo” 3200.

Alcuni di questi reperti invece risalirebbero proprio a 3200 anni fa.

Il che vuol dire che, mentre essi venivano costruiti, Mosè abitava ancora nel palazzo del faraone, o se n’era appena andato per compiere la sua memorabile impresa.

Non solo, ma quando Angela ci ha mostrato quel telo di lino di tanti secoli fa, non ho potuto fare a meno di pensare che un telo analogo è custodito proprio lì a Torino ed ha contenuto il corpo di Cristo morto: la Sindone.

Che combinazione!

10 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Salvini "Defensor Fidei" ?

Coloro che esprimono meraviglia per il fatto che Salvini sia rimasto l’unico (insieme all’ex boyscout Renzi) a difendere i valori del cristianesimo nell’aula del Senato dimostrano di avere la memori

L'uomo dei record

Esiste un uomo che è diventato Premier di un grande Paese senza aver mai fatto politica, neppure a livello comunale? Sì, è italiano e si chiama Giuseppe Conte. Esiste un uomo capace, in due anni conse

Nuove delusioni

La mia passione per la politica viene da lontano. Quando i miei compagni d’università andavano in Svezia per godere della maggior libertà sessuale ivi praticata, io, cretino, andavo a Londra per veder