• Giglio Reduzzi

Il Museo Egizio


Ieri sera Alberto Angela, illustrandoci il museo egizio di Torino, ci ha mostrato reperti archeologici che sono stati datati ad oltre 4.000 anni orsono.

Mi sono commosso pensando che tali reperti, non solo erano anteriori alla nascita di Cristo, ma addirittura a quella di Mosè, dato che quest’ultimo pare sia vissuto attorno al 1200 avanti Cristo. Infatti 2000 + 1200 fa “solo” 3200.

Alcuni di questi reperti invece risalirebbero proprio a 3200 anni fa.

Il che vuol dire che, mentre essi venivano costruiti, Mosè abitava ancora nel palazzo del faraone, o se n’era appena andato per compiere la sua memorabile impresa.

Non solo, ma quando Angela ci ha mostrato quel telo di lino di tanti secoli fa, non ho potuto fare a meno di pensare che un telo analogo è custodito proprio lì a Torino ed ha contenuto il corpo di Cristo morto: la Sindone.

Che combinazione!

10 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Progredire non è trasgredire

L’esperienza di vita dovrebbe averci insegnato che i dieci comandamenti sono cosa buona e giusta anche per i non credenti. Lo stesso dicasi per alcuni valori naturali che stanno alla base di un’ordina

Ecumenismo ed ultra-ecumenismo

La svolta ultra-ecumenica verificatasi con la Dichiarazione di Abu Dhabi (che mette tutte le religioni sullo stesso piano) è frutto esclusivo di questo papato ed ha colto tutti di sorpresa. Non sarei

Omosessualità no, ma....

La recente dichiarazione della Congregazione per la Dottrina della Fede (CDF) che nega ai sacerdoti la facoltà di benedire le coppie omosessuali, essendo di un’ovvietà assoluta, era del tutto superflu

Call

T: 

Follow me

© 2023 by Nicola Rider.
Proudly created with
Wix.com
 

  • Facebook Clean
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now