top of page
  • Immagine del redattoreGiglio Reduzzi

Il signore dei balocchi

Lo hanno capito quando hanno notato il volto sconsolato del signore che si era presentato sulla banchina del porto di La Spezia con un grande borsone pieno di giocattoli.

Sì perché aveva appena appreso dalla TV che dalla solita nave ONG sarebbero sbarcate decine di “minori non accompagnati” e lui voleva contribuire, con i suoi balocchi a consolarli.

Poi, arrivato sul molo, scoprì che in realtà quelli che scendevano dalla nave erano giovani adulti che si erano dichiarati diciasettenni (e quindi minori), solo per autocertificazione e che, di conseguenza, non avevano alcun bisogno dei suoi orsacchiotti di pelouche.

E lui ci rimase male.

Chissà quando le annunciatrici della TV smetteranno, quando parlano di “minori non accompagnati”, di inquadrare i pochi bambini presenti su quelle navi, facendo credere agli spettatori che siano tutti così.

In alternativa potrebbero cominciare a riferirsi agli auto-proclamatisi minori con il termine cautelativo di “presunti”.

96 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Magistrati e Migranti

Perché il giudice di Catania sbaglia. Non è in suo potere verificare la compatibilità delle leggi ordinarie italiane con il diritto comunitario. Al massimo, se vuole, può raffrontarle con la Costituzi

Matteo Messina Denaro

Martedì sera (25 settembre) RAI3 ha dedicato tutta la prima serata per celebrarne la cattura. Non capisco perché l’abbia fatto. L’arresto del capo mafia costituisce un fatto eccezionale di per sé, ma

La Prudenza della Premier

Qualche volta capita anche a me di chiedermi come mai la signora Meloni, ora che è al governo, non faccia le stesse cose che diceva avrebbe fatto quando era in campagna elettorale, specie in materia d

Comments


bottom of page