• Giglio Reduzzi

Inarrestabile ascesa di Matteo Salvini

Aggiornamento: 3 gen 2019

Ormai in Europa (ed un po’ anche in America) non si parla che di Matteo Salvini.

E dire che in Italia c’è ancora chi lo considera un fenomeno da baraccone o poco più.

E non parlo di gente comune, ma di fior di opinionisti, come quelli che hanno il loro posto fisso ai programmi de La7.

Poveretti! Dopo i successi che Matteo Salvini otterrà alle prossime elezioni europee saranno costretti a ricredersi.

Non si sono accorti che il segretario della Lega è ormai ritenuto il leader europeo dei cosiddetti populisti/sovranisti.

Se n’è ben accorto invece Steve Bannon, l’ex stratega di Donald Trump, che, non a caso, ha deciso di aprire la sede europea del suo movimento (in difesa delle origini ebraico-cristiane della civiltà occidentale) in un’abbazia del Frusinate, cioè nell'Italia di Matteo Salvini.

Del resto era fatale che la coppia Bannon-Salvini fosse invisa agli opinionisti de La7, tre su quattro dei quali erano detti Obama boys.



18 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Da che parte sta Dio?

Dicono che il Papa, in quanto tale, goda dell’assistenza costante dello Spirito Santo, grazie alla quale può, in certi casi, diventare infallibile. Essendo egli il vicario di Cristo mi pare giusto che

Come riconoscere i migranti "buoni"

Come distinguere i migranti buoni dai cattivi. E’ molto semplice. Basta guardare il sesso e l’età. Se sono maschi sotto i vent’anni, sono migranti in cerca di fortuna che scappano da casa o sono incor

Auspici per il Nuovo Anno

Non so Voi, ma io mi accontenterei di un Nuovo Anno che ci regalasse: 1. Un Capo dello Stato rispettato in Italia ed all’estero e che non debba ricorrere all’interprete anche solo per dire “Buo