top of page
  • Immagine del redattoreGiglio Reduzzi

Inarrestabile ascesa di Matteo Salvini

Aggiornamento: 3 gen 2019

Ormai in Europa (ed un po’ anche in America) non si parla che di Matteo Salvini.

E dire che in Italia c’è ancora chi lo considera un fenomeno da baraccone o poco più.

E non parlo di gente comune, ma di fior di opinionisti, come quelli che hanno il loro posto fisso ai programmi de La7.

Poveretti! Dopo i successi che Matteo Salvini otterrà alle prossime elezioni europee saranno costretti a ricredersi.

Non si sono accorti che il segretario della Lega è ormai ritenuto il leader europeo dei cosiddetti populisti/sovranisti.

Se n’è ben accorto invece Steve Bannon, l’ex stratega di Donald Trump, che, non a caso, ha deciso di aprire la sede europea del suo movimento (in difesa delle origini ebraico-cristiane della civiltà occidentale) in un’abbazia del Frusinate, cioè nell'Italia di Matteo Salvini.

Del resto era fatale che la coppia Bannon-Salvini fosse invisa agli opinionisti de La7, tre su quattro dei quali erano detti Obama boys.



19 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Magistrati e Migranti

Perché il giudice di Catania sbaglia. Non è in suo potere verificare la compatibilità delle leggi ordinarie italiane con il diritto comunitario. Al massimo, se vuole, può raffrontarle con la Costituzi

Matteo Messina Denaro

Martedì sera (25 settembre) RAI3 ha dedicato tutta la prima serata per celebrarne la cattura. Non capisco perché l’abbia fatto. L’arresto del capo mafia costituisce un fatto eccezionale di per sé, ma

La Prudenza della Premier

Qualche volta capita anche a me di chiedermi come mai la signora Meloni, ora che è al governo, non faccia le stesse cose che diceva avrebbe fatto quando era in campagna elettorale, specie in materia d

bottom of page