• Giglio Reduzzi

L'alibi di Azzolina

Prima che la Azzolina attribuisca agli imprenditori la colpa per il mancato (o, nella migliore delle ipotesi, caotico) inizio dell’anno scolastico, mi piacerebbe che i cosiddetti giornaloni (oltre alle notizie che non interessano a nessuno) ci dicessero:

a) quando il Ministero ha chiuso la famosa gara pubblica per gli oltre due milioni di banchi,

b) a quali ditte l’ha assegnata ed a quale prezzo,

c) quando ha materialmente firmato i contratti rendendoli operativi,

d) quando ha previsto la consegna nei luoghi di destinazione e quali sono le penali per i (previsti) ritardi.

Trattandosi di soldi pubblici -e della madre di tutte le gare- immagino che non dovrebbero esserci problemi a diffondere questi dati.

Inoltre sospetto che dalla lettura dei medesimi gli imprenditori assegnatari della gara -ed i loro operai- emergeranno come persone che si stanno sacrificando per il bene della patria piuttosto che come responsabili dei ritardi che si stanno delineando.

18 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Bergoglio e Mattarella

Duole dirlo, ma la triste realtà è che nessuno dei due ci ama. Non ci ama il Capo dello Stato italiano, perché, se ci amasse davvero, non avrebbe mandato al governo degli incapaci, pur di far contenta

Sono Giorgia

Ho letto il libro di Giorgia Meloni. Quanta cultura! E poi dicono che la cultura è solo di sinistra. Chi in Parlamento può dire di aver letto la metà dei libri che ha letto lei, magari in lingua origi

La Chiesa mi ha fregato!

E dire che pochi sono cresciuti all’ombra del campanile come è stato per me. Prima di laurearmi, l’Università Cattolica di Milano mi ha fatto recitare il giuramento antimodernista di Pio X. Adesso, se