• Giglio Reduzzi

L'Islam moderato


L’Islam moderato esiste solo come deviazione dalla “retta via” indicata dal Corano.

L’espressione “Islam moderato” è una locuzione di comodo forgiata in Occidente per giustificare l’assenza di contrasto al processo di islamizzazione in atto e, spesso, la vendita di armi a dittatori musulmani.

Curiosa questa svolta: da sparare agli invasori islamici (sulle coste italiane sono tuttora presenti centinaia di torri saracene), nel giro di alcuni decenni siamo passati a consegnare loro le armi sulla porta di casa.

Per quanto concerne l’Italia, è anche singolare notare che l’unico dittatore musulmano con cui il nostro governo non va d’accordo (a motivo del caso Regeni) è il solo che abbia osato chiedere alle massime autorità islamiche una riforma in senso democratico della legge coranica.

Parlo di Abdel Fattah el Sisi, la cui propensione per un Islam riformato è ricordata da don Mario Portella nel suo libro (non ancora tradotto in italiano) “Islam: a religion of peace?”

12 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Da che parte sta Dio?

Dicono che il Papa, in quanto tale, goda dell’assistenza costante dello Spirito Santo, grazie alla quale può, in certi casi, diventare infallibile. Essendo egli il vicario di Cristo mi pare giusto che

Come riconoscere i migranti "buoni"

Come distinguere i migranti buoni dai cattivi. E’ molto semplice. Basta guardare il sesso e l’età. Se sono maschi sotto i vent’anni, sono migranti in cerca di fortuna che scappano da casa o sono incor

Auspici per il Nuovo Anno

Non so Voi, ma io mi accontenterei di un Nuovo Anno che ci regalasse: 1. Un Capo dello Stato rispettato in Italia ed all’estero e che non debba ricorrere all’interprete anche solo per dire “Buo