• Giglio Reduzzi

La banalizzazione del sesso

Se non lo leggessi nero su bianco con i miei occhi non ci crederei.

Due giovani fratelli iniziano la loro deposizione avanti al magistrato dichiarando di essere stati invitati a sedare una rissa mentre, nei pressi di un cimitero, erano intenti a fare sesso con delle ragazze di cui non conoscevano il nome.

Proprio così. Come se stessero, che so, recitando il rosario.

Questo spiega bene a quale punto è arrivata, ai nostri giorni, la banalizzazione del sesso.

Da notare che si trattava di un’attività collettiva che veniva raccontata, non ad un commilitone, ma davanti ad un magistrato!

17 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Bergoglio e Mattarella

Duole dirlo, ma la triste realtà è che nessuno dei due ci ama. Non ci ama il Capo dello Stato italiano, perché, se ci amasse davvero, non avrebbe mandato al governo degli incapaci, pur di far contenta

Sono Giorgia

Ho letto il libro di Giorgia Meloni. Quanta cultura! E poi dicono che la cultura è solo di sinistra. Chi in Parlamento può dire di aver letto la metà dei libri che ha letto lei, magari in lingua origi

La Chiesa mi ha fregato!

E dire che pochi sono cresciuti all’ombra del campanile come è stato per me. Prima di laurearmi, l’Università Cattolica di Milano mi ha fatto recitare il giuramento antimodernista di Pio X. Adesso, se