top of page
  • Immagine del redattoreGiglio Reduzzi

La Comunità di S. Egidio

Recentemente il portavoce della Comunità di S. Egidio ci ha informato, via TV, che, grazie ai “corridoi umanitari ” della sua associazione, erano entrati in Italia una sessantina di migranti.

Egli aveva un’aria molto soddisfatta.

Evidentemente pensava di darci una bella notizia.

Ma credo che gli italiani sarebbero stati più contenti se quell’annuncio avesse contenuto l’assicurazione che i nuovi venuti:

  • Erano arrivati al posto di (e non in aggiunta a) quelli che invece si affidano agli scafisti;

  • Erano tutte brave persone che non scappavano dalla prigione e non avevano ammazzato nessuno;

  • Non sarebbero vissuti a nostro rischio e spese.

Evidentemente il portavoce riteneva che queste assicurazioni fossero implicite. Una specie di “ca va sans dire”.

Ma sbagliava.

Il fatto che si possa venire in Italia con un mezzo più sicuro (e meno caro) di quello offerto dagli scafisti è una gran bella notizia. Ma per i migranti, non per gli italiani.

Agli italiani piacerebbe che la Comunità di S. Egidio includesse, tra le sue molte benemerenze, anche quella di portarci persone professionalmente formate, preferibilmente appartenenti alle categorie che da noi scarseggiano (medici, infermieri, artigiani, operai specializzati).

105 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Magistrati e Migranti

Perché il giudice di Catania sbaglia. Non è in suo potere verificare la compatibilità delle leggi ordinarie italiane con il diritto comunitario. Al massimo, se vuole, può raffrontarle con la Costituzi

Matteo Messina Denaro

Martedì sera (25 settembre) RAI3 ha dedicato tutta la prima serata per celebrarne la cattura. Non capisco perché l’abbia fatto. L’arresto del capo mafia costituisce un fatto eccezionale di per sé, ma

La Prudenza della Premier

Qualche volta capita anche a me di chiedermi come mai la signora Meloni, ora che è al governo, non faccia le stesse cose che diceva avrebbe fatto quando era in campagna elettorale, specie in materia d

bottom of page