• Giglio Reduzzi

La "pochette"

Non è che, se uno porta la cravatta e la pochette coordinate, allora è un uomo di classe.

La classe è qualcosa che viene da dentro, la cui presenza (o assenza) si nota anche quando l’uomo è nudo.

Giuseppe Conte veste meglio di molti suoi predecessori nel ruolo, ma è molto lontano dal copiarne la dignità.

Ricordo che, quando ad un Premier della prima repubblica veniva meno l’appoggio di una componente governativa, la seduta del Parlamento durava pochi minuti.

Giusto il tempo per il Premier di dire: prendo nota della situazione che si è venuta a creare ed oggi stesso mi rivolgerò al Presidente della Repubblica per le decisioni conseguenti.

Punto e basta. Non una parola in più.

Non ricordo di aver mai assistito ad una tediosa e lunghissima elencazione da parte del Premier dimissionario di tutte le malefatte compiute di colui che gli sedeva accanto.

Eppure questo è quanto ha fatto in Agosto l’uomo con cravatta e pochette.

9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Bergoglio e Mattarella

Duole dirlo, ma la triste realtà è che nessuno dei due ci ama. Non ci ama il Capo dello Stato italiano, perché, se ci amasse davvero, non avrebbe mandato al governo degli incapaci, pur di far contenta

Sono Giorgia

Ho letto il libro di Giorgia Meloni. Quanta cultura! E poi dicono che la cultura è solo di sinistra. Chi in Parlamento può dire di aver letto la metà dei libri che ha letto lei, magari in lingua origi

La Chiesa mi ha fregato!

E dire che pochi sono cresciuti all’ombra del campanile come è stato per me. Prima di laurearmi, l’Università Cattolica di Milano mi ha fatto recitare il giuramento antimodernista di Pio X. Adesso, se