• Giglio Reduzzi

La riflessione del Papa Emerito

Aggiornato il: 23 apr 2019


Perché è importante la riflessione resa pubblica dal Papa Emerito nei giorni scorsi?

Perché fin tanto che se ne stava buono e zitto a pregare, qualcuno poteva anche illudersi che egli fosse perfettamente allineato sulle posizioni di papa Francesco e che il cambio di paradigma fosse un’invenzione di noi incompetenti.

Adesso non più.

Non è un caso che chi ha sempre parteggiato per Papa Francesco, dopo il comprensibile iniziale smarrimento, sia insorto prepotentemente dicendo che il Papa Emerito avrebbe fatto meglio a stare zitto.

Ora chi è sempre stato un fan di questo Papa è costretto a prendere posizione, perché è chiaramente emerso che i due, pur essendo dei pari merito, non la vedono alla stessa maniera: un conto è la blanda pastorale di Francesco ed un conto è la severa dottrina richiamata da Ratzinger.

5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Bergoglio e Mattarella

Duole dirlo, ma la triste realtà è che nessuno dei due ci ama. Non ci ama il Capo dello Stato italiano, perché, se ci amasse davvero, non avrebbe mandato al governo degli incapaci, pur di far contenta

Sono Giorgia

Ho letto il libro di Giorgia Meloni. Quanta cultura! E poi dicono che la cultura è solo di sinistra. Chi in Parlamento può dire di aver letto la metà dei libri che ha letto lei, magari in lingua origi

La Chiesa mi ha fregato!

E dire che pochi sono cresciuti all’ombra del campanile come è stato per me. Prima di laurearmi, l’Università Cattolica di Milano mi ha fatto recitare il giuramento antimodernista di Pio X. Adesso, se