• Giglio Reduzzi

La "tassa sulla bontà"

E’ evidente, a mio avviso, che l’dea di aumentare le tasse alle istituzioni benefiche è dovuta al loro eccessivo coinvolgimento negli affari (non sempre puliti) legati all’immigrazione.

Avessero continuato, come in passato, ad occuparsi soltanto o prevalentemente dei cittadini italiani poveri, a nessun governo sarebbe venuto in mente di alzare le tasse.

Le dame della S. Vincenzo erano amate e stimate da tutti.



4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Se davvero si vuole riformare la Scuola (come sarebbe ora e tempo di fare) occorre preliminarmente prendere due iniziative rivoluzionarie, che sarà dura far passare in Parlamento: a) togliere v

Pare che Bruxelles abbia chiesto a Giorgia Meloni di far sbarcare in Italia i migranti presenti sulle navi ONG. Spero che il nostro nuovo Premier abbia risposto picche, perché sbarco non significa sal

Stringe il cuore percorrere i viali delle vecchie “zone industriali” e vedere che due capannoni su tre sono chiusi. Vuoi perché l’attività produttiva che vi si svolgeva è finita all’estero o perché è