• Giglio Reduzzi

Le mancate forniture di gas russo

Per capire se l’interruzione delle somministrazioni di gas dalla Russia per effetto degli incidenti occorsi nei condotti submarini costituisca o no un’infrazione dei relativi contratti mi pare che esista un controllo molto semplice da fare:

verificare il luogo di consegna.

Se si tratta di un “delivery point” “ex Works” non c’è infrazione, perché trasporto ed assicurazione sono a carico del destinatario; viceversa se la consegna è “CIF”, allora l’interruzione è a carico del fornitore e sua è la colpa per infrazione contrattuale, salvo che sia certificata la “forza maggiore”, tipo terremoto.

75 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Pare che Bruxelles abbia chiesto a Giorgia Meloni di far sbarcare in Italia i migranti presenti sulle navi ONG. Spero che il nostro nuovo Premier abbia risposto picche, perché sbarco non significa sal

Stringe il cuore percorrere i viali delle vecchie “zone industriali” e vedere che due capannoni su tre sono chiusi. Vuoi perché l’attività produttiva che vi si svolgeva è finita all’estero o perché è

Un imbarazzato Segretario di Stato vaticano ha appena annunciato che tra due giorni Papa Francesco andrà a Manama, capitale del Bahrain. La notizia è piombata sugli ascoltatori come un fulmine a ciel