• Giglio Reduzzi

Le scelte di Berlusconi

Certo non si può dire che Berlusconi sia stato molto oculato nella scelta dei suoi possibili successori.

Il primo, dopo avergli voltato le spalle di brutto, è finito in tribunale.

Il secondo, dopo aver fornito una mediocre prestazione, è letteralmente scomparso dalla scena politica.

Il terzo, pescato al vertice dell’UE, sembra essere stato scelto apposta per fare un dispetto a Salvini, notoriamente euroscettico.

Una scelta incomprensibile se si considera che Salvini, oltre ad essere tuttora partner di Berlusconi (usque tandem?), appare sempre più come l’astro nascente.

Mentre Berlusconi ha più l’aria della stella cadente.




20 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Bergoglio e Mattarella

Duole dirlo, ma la triste realtà è che nessuno dei due ci ama. Non ci ama il Capo dello Stato italiano, perché, se ci amasse davvero, non avrebbe mandato al governo degli incapaci, pur di far contenta

Sono Giorgia

Ho letto il libro di Giorgia Meloni. Quanta cultura! E poi dicono che la cultura è solo di sinistra. Chi in Parlamento può dire di aver letto la metà dei libri che ha letto lei, magari in lingua origi

La Chiesa mi ha fregato!

E dire che pochi sono cresciuti all’ombra del campanile come è stato per me. Prima di laurearmi, l’Università Cattolica di Milano mi ha fatto recitare il giuramento antimodernista di Pio X. Adesso, se