• Giglio Reduzzi

Migranti di ritorno

Se ho capito bene, sino all’avvento di Minniti (prima) e di Salvini (poi), le cose sono andate più o meno così:

Con il paravento della misericordia, noi prendiamo chiunque, buono o cattivo, sbarchi sulle nostre coste.

Però molti immigrati, vedendo che l’Italia non è l’Eldorado che sognavano, scappano in direzione Nord.

Qui prima o poi vengono rintracciati e viene fatta quella selezione che si sarebbe dovuta fare da noi, ma che non è mai stata fatta, e si procede in questo modo:

I buoni sono trattenuti ed i cattivi (fannulloni, delinquenti, ecc.) vengono rispediti nel Paese di primo approdo, cioè da noi.

Salvini si dice pago del fatto che la movimentazione sia a saldo zero, perché l’accordo sarebbe che tanti migranti escono, tanti ne entrano.

A me, che pure sono un estimatore del vice Premier, i conti non tornano, perché i migranti non sono sacchi di sabbia, per cui basta contarne il numero. E difatti ci sono i buoni ed i cattivi.



19 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Progredire non è trasgredire

L’esperienza di vita dovrebbe averci insegnato che i dieci comandamenti sono cosa buona e giusta anche per i non credenti. Lo stesso dicasi per alcuni valori naturali che stanno alla base di un’ordina

Ecumenismo ed ultra-ecumenismo

La svolta ultra-ecumenica verificatasi con la Dichiarazione di Abu Dhabi (che mette tutte le religioni sullo stesso piano) è frutto esclusivo di questo papato ed ha colto tutti di sorpresa. Non sarei

Omosessualità no, ma....

La recente dichiarazione della Congregazione per la Dottrina della Fede (CDF) che nega ai sacerdoti la facoltà di benedire le coppie omosessuali, essendo di un’ovvietà assoluta, era del tutto superflu

Call

T: 

Follow me

© 2023 by Nicola Rider.
Proudly created with
Wix.com
 

  • Facebook Clean
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now