• Giglio Reduzzi

No English No party

Quando mi affidarono i mercati del Nord America, tra le prime informazioni che mi diedero c’era quella secondo cui i migliori affari li avrei fatti, non in ufficio, ma al bar o sui campi di golf.

Per cui, alla indispensabile conoscenza dell’inglese, dovetti aggiungere qualche nozione di quello sport, a me sconosciuto.

L’informazione si rivelò esatta.

Le prime simpatie mi arrivarono quando dichiarai che, per quel particolare tiro, io avrei usato una mazza di ferro numero sei.

L’avevo sparata a caso, ma pare fosse la più indicata.

Poi andammo al bar e lì, tra una barzelletta e l’altra, ottenni il mio primo ordine.

(A proposito di barzellette, ricordo che, siccome io vendevo un prodotto piuttosto caro, ero solito citare il caso della torre di Pisa, che -sostenevo- era venuta su storta proprio perché la committenza aveva assegnato i lavori delle fondamenta a chi aveva fatto l’offerta più bassa.)

Poiché immagino che in politica le cose si svolgano più o meno come nel mondo degli affari, continuo a domandarmi come potrà mai l’Italia attirarsi le simpatie dei suoi partner europei, quando, terminata la riunione dei ministri degli esteri, questi si ritrovano al bar (che, come abbiamo visto, è il luogo dove si intrecciano le amicizie), ma dove il ministro italiano non potrà mai mettere piede, perché forse conosce le barzellette, ma non l’inglese.

6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Da che parte sta Dio?

Dicono che il Papa, in quanto tale, goda dell’assistenza costante dello Spirito Santo, grazie alla quale può, in certi casi, diventare infallibile. Essendo egli il vicario di Cristo mi pare giusto che

Come riconoscere i migranti "buoni"

Come distinguere i migranti buoni dai cattivi. E’ molto semplice. Basta guardare il sesso e l’età. Se sono maschi sotto i vent’anni, sono migranti in cerca di fortuna che scappano da casa o sono incor

Auspici per il Nuovo Anno

Non so Voi, ma io mi accontenterei di un Nuovo Anno che ci regalasse: 1. Un Capo dello Stato rispettato in Italia ed all’estero e che non debba ricorrere all’interprete anche solo per dire “Buo