• Giglio Reduzzi

No English No party

Quando mi affidarono i mercati del Nord America, tra le prime informazioni che mi diedero c’era quella secondo cui i migliori affari li avrei fatti, non in ufficio, ma al bar o sui campi di golf.

Per cui, alla indispensabile conoscenza dell’inglese, dovetti aggiungere qualche nozione di quello sport, a me sconosciuto.

L’informazione si rivelò esatta.

Le prime simpatie mi arrivarono quando dichiarai che, per quel particolare tiro, io avrei usato una mazza di ferro numero sei.

L’avevo sparata a caso, ma pare fosse la più indicata.

Poi andammo al bar e lì, tra una barzelletta e l’altra, ottenni il mio primo ordine.

(A proposito di barzellette, ricordo che, siccome io vendevo un prodotto piuttosto caro, ero solito citare il caso della torre di Pisa, che -sostenevo- era venuta su storta proprio perché la committenza aveva assegnato i lavori delle fondamenta a chi aveva fatto l’offerta più bassa.)

Poiché immagino che in politica le cose si svolgano più o meno come nel mondo degli affari, continuo a domandarmi come potrà mai l’Italia attirarsi le simpatie dei suoi partner europei, quando, terminata la riunione dei ministri degli esteri, questi si ritrovano al bar (che, come abbiamo visto, è il luogo dove si intrecciano le amicizie), ma dove il ministro italiano non potrà mai mettere piede, perché forse conosce le barzellette, ma non l’inglese.

6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

E’ evidente che ai dirigenti della RAI non importa un fico secco della salute mentale dei cittadini. Altrimenti eviterebbero di accrescere l’ansia degli ascoltatori fornendo notizie terribili su situa

Sono molti i leghisti che si chiedono cosa aspetta Salvini a negare la fiducia a questo governo. Spero solo che non siano gli stessi che già lo volevano fuori dal governo nel 2019, salvo poi criticarl

La ricerca degli effettivi titolari e/o beneficiari di alcuni beni patrimoniali italiani è stata lunga e faticosa. Lo apprendiamo dai giornali a seguito dell’iniziativa governativa di sanzionare gli o