• Giglio Reduzzi

Omosessualità no, ma....


La recente dichiarazione della Congregazione per la Dottrina della Fede (CDF) che nega ai sacerdoti la facoltà di benedire le coppie omosessuali, essendo di un’ovvietà assoluta, era del tutto superflua.

Tuttavia è proprio questo carattere di totale inutilità che svela il sottostante artificio: far credere che la questione avesse superato il giudizio di ammissibilità e fosse stata effettivamente sub iudice.

Dunque meritevole di una risposta, al pari di quelle (tipo celibato dei sacerdoti, comunione ai divorziati, ecc.) che invece ed inspiegabilmente ancora attendono una sentenza definitiva, nonostante siano state sollevate sotto forma di dubia da illustri cardinali.

ln sintesi, l’impressione che se ne trae è che:

1. L’omosessualità non va benedetta ma….se ne può parlare;

2. Non è il Papa che dice no alle coppie omosessuali, ma sono quei cattivoni della Congregazione. Fosse per lui….

37 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

E’ evidente che ai dirigenti della RAI non importa un fico secco della salute mentale dei cittadini. Altrimenti eviterebbero di accrescere l’ansia degli ascoltatori fornendo notizie terribili su situa

Sono molti i leghisti che si chiedono cosa aspetta Salvini a negare la fiducia a questo governo. Spero solo che non siano gli stessi che già lo volevano fuori dal governo nel 2019, salvo poi criticarl

La ricerca degli effettivi titolari e/o beneficiari di alcuni beni patrimoniali italiani è stata lunga e faticosa. Lo apprendiamo dai giornali a seguito dell’iniziativa governativa di sanzionare gli o