• Giglio Reduzzi

Omosessualità no, ma....


La recente dichiarazione della Congregazione per la Dottrina della Fede (CDF) che nega ai sacerdoti la facoltà di benedire le coppie omosessuali, essendo di un’ovvietà assoluta, era del tutto superflua.

Tuttavia è proprio questo carattere di totale inutilità che svela il sottostante artificio: far credere che la questione avesse superato il giudizio di ammissibilità e fosse stata effettivamente sub iudice.

Dunque meritevole di una risposta, al pari di quelle (tipo celibato dei sacerdoti, comunione ai divorziati, ecc.) che invece ed inspiegabilmente ancora attendono una sentenza definitiva, nonostante siano state sollevate sotto forma di dubia da illustri cardinali.

ln sintesi, l’impressione che se ne trae è che:

1. L’omosessualità non va benedetta ma….se ne può parlare;

2. Non è il Papa che dice no alle coppie omosessuali, ma sono quei cattivoni della Congregazione. Fosse per lui….

37 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Se davvero si vuole riformare la Scuola (come sarebbe ora e tempo di fare) occorre preliminarmente prendere due iniziative rivoluzionarie, che sarà dura far passare in Parlamento: a) togliere v

Pare che Bruxelles abbia chiesto a Giorgia Meloni di far sbarcare in Italia i migranti presenti sulle navi ONG. Spero che il nostro nuovo Premier abbia risposto picche, perché sbarco non significa sal

Stringe il cuore percorrere i viali delle vecchie “zone industriali” e vedere che due capannoni su tre sono chiusi. Vuoi perché l’attività produttiva che vi si svolgeva è finita all’estero o perché è