• Giglio Reduzzi

Porporati bergogliani

Non ci resta che rassegnarci.

E’ la conclusione cui sono giunto dopo aver passato in rassegna la lista dei nuovi porporati e letto i commenti dei giornalisti definiti “vaticanisti”.

Tutti i neo cardinali sono etichettati come “bergogliani”.

Il che vuol dire che chi di noi riteneva che il presente pontificato fosse una specie di pausa pranzo, dopo di che avemmo di nuovo avuto un pontificato in stile tradizionale, si sbagliava di grosso.

Infatti, con l’ultima infornata di porporati, il relativismo etico proprio di questo pontificato sembra destinato a continuare (e magari a radicalizzarsi) con il Papa che uscirà dal prossimo conclave.

Pazienza. Ci eravamo illusi.

Io però continuerò a frequentare la Chiesa, come mi avevano insegnato a fare da piccolo, a costo di farmi insultare.

Se però fossi più giovane ed abitassi in una cittadina americana, dove è normale trovarsi di fronte ad una pluralità di confessioni religiose, ci penserei bene prima di scegliere quella cattolica!

7 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Un risultato insperato

Avete notato che la Sinistra non è più filo-palestinese, come è sempre stata in passato? La svolta è coincisa con la nomina a senatrice a vita della signora Liliana Segre (2019) e la creazione della C

Tecniche comunicative

Stranamente le tecniche comunicative di Papa Francesco e di Giuseppe Conte sono identiche. Ogni qualvolta i due hanno un’idea nuova, prima la fanno filtrare informalmente, per vedere l’effetto che sus

Call

T: 

Contact

Follow me

© 2023 by Nicola Rider.
Proudly created with
Wix.com
 

  • Facebook Clean
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now