• Giglio Reduzzi

Romanticismo addio

Ci stanno portando via anche quel poco di romanticismo che ci era rimasto.

Prima della pandemia infatti si invitava la ragazza a cena solo per averla vicino.

Poi, con la scusa di essere maldestri, le si sfiorava la mano e, se lei non la ritraeva, la si tratteneva un bel po'.

Il cameriere mangiava la foglia ed accendeva la candela.

Ora, l’obbligo di stare a distanza di un metro l’uno dall’altra rischia di eliminare l’unico momento di romanticismo che è rimasto nei rapporti di coppia.

Non c’è dubbio che la regola necessiti di un chiarimento.

Il cosiddetto “distanziamento sociale” dovrebbe valere solo per le tavolate alla Meo Patacca, mentre le romantiche cenette a due andrebbero, non solo consentite, ma addirittura incoraggiate.

Se infatti si pensa per un attimo a come i due si comporteranno dopo la cenetta (quando il bacio diventa il minimo sindacale), ci si rende conto che, in questi casi, il distanziamento sociale è inutilmente penalizzante.

11 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

E’ evidente che ai dirigenti della RAI non importa un fico secco della salute mentale dei cittadini. Altrimenti eviterebbero di accrescere l’ansia degli ascoltatori fornendo notizie terribili su situa

Sono molti i leghisti che si chiedono cosa aspetta Salvini a negare la fiducia a questo governo. Spero solo che non siano gli stessi che già lo volevano fuori dal governo nel 2019, salvo poi criticarl

La ricerca degli effettivi titolari e/o beneficiari di alcuni beni patrimoniali italiani è stata lunga e faticosa. Lo apprendiamo dai giornali a seguito dell’iniziativa governativa di sanzionare gli o