• Giglio Reduzzi

Romanticismo addio

Ci stanno portando via anche quel poco di romanticismo che ci era rimasto.

Prima della pandemia infatti si invitava la ragazza a cena solo per averla vicino.

Poi, con la scusa di essere maldestri, le si sfiorava la mano e, se lei non la ritraeva, la si tratteneva un bel po'.

Il cameriere mangiava la foglia ed accendeva la candela.

Ora, l’obbligo di stare a distanza di un metro l’uno dall’altra rischia di eliminare l’unico momento di romanticismo che è rimasto nei rapporti di coppia.

Non c’è dubbio che la regola necessiti di un chiarimento.

Il cosiddetto “distanziamento sociale” dovrebbe valere solo per le tavolate alla Meo Patacca, mentre le romantiche cenette a due andrebbero, non solo consentite, ma addirittura incoraggiate.

Se infatti si pensa per un attimo a come i due si comporteranno dopo la cenetta (quando il bacio diventa il minimo sindacale), ci si rende conto che, in questi casi, il distanziamento sociale è inutilmente penalizzante.

11 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Se davvero si vuole riformare la Scuola (come sarebbe ora e tempo di fare) occorre preliminarmente prendere due iniziative rivoluzionarie, che sarà dura far passare in Parlamento: a) togliere v

Pare che Bruxelles abbia chiesto a Giorgia Meloni di far sbarcare in Italia i migranti presenti sulle navi ONG. Spero che il nostro nuovo Premier abbia risposto picche, perché sbarco non significa sal

Stringe il cuore percorrere i viali delle vecchie “zone industriali” e vedere che due capannoni su tre sono chiusi. Vuoi perché l’attività produttiva che vi si svolgeva è finita all’estero o perché è