• Giglio Reduzzi

Salvinisti e Sandinisti

Papa Francesco ha inaugurato l’anno nuovo dicendo che è meglio essere atei che cattivi cristiani.

Secondo lui, essere cattivi cristiani significa non essere allineati con il suo pensiero.

Personalmente mi ritengo un buon cristiano senza essere bergogliano.

Preferisco essere salvinista piuttosto che sandinista.

E coloro che hanno i capelli grigi sanno di cosa parlo.

“Sandinista” era il sacerdote del Nicaragua (Fernando Cardenal), scomunicato da papa Giovanni Paolo II (per le sue posizioni di estrema sinistra) e riabilitato –guarda caso- da papa Bergoglio.

Purtroppo non ci sono più i presbiteri di una volta, se no molti di loro non mancherebbero di prendere le distanze da questi messaggi, che suonano come bastonate in testa ai cattolici non bergogliani.

Con buona pace della tanto invocata misericordia.



50 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Salvini "Defensor Fidei" ?

Coloro che esprimono meraviglia per il fatto che Salvini sia rimasto l’unico (insieme all’ex boyscout Renzi) a difendere i valori del cristianesimo nell’aula del Senato dimostrano di avere la memori

L'uomo dei record

Esiste un uomo che è diventato Premier di un grande Paese senza aver mai fatto politica, neppure a livello comunale? Sì, è italiano e si chiama Giuseppe Conte. Esiste un uomo capace, in due anni conse

Nuove delusioni

La mia passione per la politica viene da lontano. Quando i miei compagni d’università andavano in Svezia per godere della maggior libertà sessuale ivi praticata, io, cretino, andavo a Londra per veder