• Giglio Reduzzi

Salvinisti e Sandinisti

Papa Francesco ha inaugurato l’anno nuovo dicendo che è meglio essere atei che cattivi cristiani.

Secondo lui, essere cattivi cristiani significa non essere allineati con il suo pensiero.

Personalmente mi ritengo un buon cristiano senza essere bergogliano.

Preferisco essere salvinista piuttosto che sandinista.

E coloro che hanno i capelli grigi sanno di cosa parlo.

“Sandinista” era il sacerdote del Nicaragua (Fernando Cardenal), scomunicato da papa Giovanni Paolo II (per le sue posizioni di estrema sinistra) e riabilitato –guarda caso- da papa Bergoglio.

Purtroppo non ci sono più i presbiteri di una volta, se no molti di loro non mancherebbero di prendere le distanze da questi messaggi, che suonano come bastonate in testa ai cattolici non bergogliani.

Con buona pace della tanto invocata misericordia.



49 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Progredire non è trasgredire

L’esperienza di vita dovrebbe averci insegnato che i dieci comandamenti sono cosa buona e giusta anche per i non credenti. Lo stesso dicasi per alcuni valori naturali che stanno alla base di un’ordina

Ecumenismo ed ultra-ecumenismo

La svolta ultra-ecumenica verificatasi con la Dichiarazione di Abu Dhabi (che mette tutte le religioni sullo stesso piano) è frutto esclusivo di questo papato ed ha colto tutti di sorpresa. Non sarei

Omosessualità no, ma....

La recente dichiarazione della Congregazione per la Dottrina della Fede (CDF) che nega ai sacerdoti la facoltà di benedire le coppie omosessuali, essendo di un’ovvietà assoluta, era del tutto superflu

Call

T: 

Follow me

© 2023 by Nicola Rider.
Proudly created with
Wix.com
 

  • Facebook Clean
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now