• Giglio Reduzzi

Salvinisti e Sandinisti

Papa Francesco ha inaugurato l’anno nuovo dicendo che è meglio essere atei che cattivi cristiani.

Secondo lui, essere cattivi cristiani significa non essere allineati con il suo pensiero.

Personalmente mi ritengo un buon cristiano senza essere bergogliano.

Preferisco essere salvinista piuttosto che sandinista.

E coloro che hanno i capelli grigi sanno di cosa parlo.

“Sandinista” era il sacerdote del Nicaragua (Fernando Cardenal), scomunicato da papa Giovanni Paolo II (per le sue posizioni di estrema sinistra) e riabilitato –guarda caso- da papa Bergoglio.

Purtroppo non ci sono più i presbiteri di una volta, se no molti di loro non mancherebbero di prendere le distanze da questi messaggi, che suonano come bastonate in testa ai cattolici non bergogliani.

Con buona pace della tanto invocata misericordia.



50 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Da che parte sta Dio?

Dicono che il Papa, in quanto tale, goda dell’assistenza costante dello Spirito Santo, grazie alla quale può, in certi casi, diventare infallibile. Essendo egli il vicario di Cristo mi pare giusto che

Come riconoscere i migranti "buoni"

Come distinguere i migranti buoni dai cattivi. E’ molto semplice. Basta guardare il sesso e l’età. Se sono maschi sotto i vent’anni, sono migranti in cerca di fortuna che scappano da casa o sono incor

Auspici per il Nuovo Anno

Non so Voi, ma io mi accontenterei di un Nuovo Anno che ci regalasse: 1. Un Capo dello Stato rispettato in Italia ed all’estero e che non debba ricorrere all’interprete anche solo per dire “Buo