• Giglio Reduzzi

Salvo intese

Dato che anch’io ero curioso (quanto immagino lo siate voi) di sapere cosa diavolo volesse dire quell’espressione, sono andato a cercarne il significato su Internet, dove ho trovato questa definizione:

“significa semplicemente che ancora non c'è un testo definitivo degli articolati, che potranno così essere riveduti e corretti prima dell'invio al Parlamento.

E' una procedura che negli ultimi anni è stata adottata dai con sempre maggiore frequenza e che permette di rispettare formalmente le scadenze (in questo caso si doveva inviare a Bruxelles il Documento Programmatico di Bilancio entro la mezzanotte del 15 ottobre) e di dare al contempo all'esecutivo più tempo per redigere i testi, ma anche per sciogliere nodi tecnici e politici.

Tutto chiaro: la manovra c’è, ma al tempo stesso non c’è.

Dunque potete modificarla a vostro piacimento.

A Roma si dice. “Qui lo dico e qui lo nego”.

5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

E’ evidente che ai dirigenti della RAI non importa un fico secco della salute mentale dei cittadini. Altrimenti eviterebbero di accrescere l’ansia degli ascoltatori fornendo notizie terribili su situa

Sono molti i leghisti che si chiedono cosa aspetta Salvini a negare la fiducia a questo governo. Spero solo che non siano gli stessi che già lo volevano fuori dal governo nel 2019, salvo poi criticarl

La ricerca degli effettivi titolari e/o beneficiari di alcuni beni patrimoniali italiani è stata lunga e faticosa. Lo apprendiamo dai giornali a seguito dell’iniziativa governativa di sanzionare gli o