• Giglio Reduzzi

Scambio di favori

L’accusa a Matteo Salvini di aver rinunciato, in favore di Di Maio, alla sua tradizionale posizione pro-TAV in cambio di un sostegno di quest’ultimo sulla questione dei migranti ex nave Diciotti non regge perché contraddice la capacità contrattuale che viene unanimamente riconosciuta al primo.

Infatti, se fosse vera l’accusa, Salvini avrebbe fatto un affare ben magro, dato che la battaglia ingaggiata dalla Magistratura di Catania sul fronte dei migranti era talmente assurda che sarebbe stata vinta senza colpo ferire e quindi senza bisogno di alcuna controbilanciatura.

38 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

E’ evidente che ai dirigenti della RAI non importa un fico secco della salute mentale dei cittadini. Altrimenti eviterebbero di accrescere l’ansia degli ascoltatori fornendo notizie terribili su situa

Sono molti i leghisti che si chiedono cosa aspetta Salvini a negare la fiducia a questo governo. Spero solo che non siano gli stessi che già lo volevano fuori dal governo nel 2019, salvo poi criticarl

La ricerca degli effettivi titolari e/o beneficiari di alcuni beni patrimoniali italiani è stata lunga e faticosa. Lo apprendiamo dai giornali a seguito dell’iniziativa governativa di sanzionare gli o