• Giglio Reduzzi

Un governo amico

Ieri un giudice ha emesso una sentenza che tutti gli italiani hanno ritenuto incredibile. Alludo al caso Marco Vannini.

Non è la prima volta che i cittadini si trovano di fronte a giudizi strabilianti.

Ma è la prima volta che, al cospetto di una sentenza stravagante, ben due ministri in carica promettono di andare a fondo.

E dire che si tratta, per entrambi i ministri, di persone abituate a parteggiare sempre e comunque per la Magistratura.

Per me questo è un grande segnale.

I governi precedenti non si sono mai occupati dei sentimenti della popolazione: i cittadini volevano una cosa ed il governo ne faceva un’altra.

Un esecutivo che sta dalla parte dei cittadini è una novità assoluta per gli italiani.

Fosse stata una consuetudine, non sarebbe nata neppure la Mafia.

Perchè i padrini sono nati apposta per dare ai cittadini quella giustizia che non riuscivano ad ottenere dalle autorità legalmente costituite.

Almeno così era in origine.

14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Se davvero si vuole riformare la Scuola (come sarebbe ora e tempo di fare) occorre preliminarmente prendere due iniziative rivoluzionarie, che sarà dura far passare in Parlamento: a) togliere v

Pare che Bruxelles abbia chiesto a Giorgia Meloni di far sbarcare in Italia i migranti presenti sulle navi ONG. Spero che il nostro nuovo Premier abbia risposto picche, perché sbarco non significa sal

Stringe il cuore percorrere i viali delle vecchie “zone industriali” e vedere che due capannoni su tre sono chiusi. Vuoi perché l’attività produttiva che vi si svolgeva è finita all’estero o perché è