• Giglio Reduzzi

Vento di centro-destra

Nessuno può negare che in tutta Europa spiri un vento di centro-destra.

Il fatto che tale vento non si sia ancora rivelato compiutamente a livello nazionale ed europeo è solo dovuto allo sfasamento tra i tempi (e meccanismi) delle elezioni e quello delle rilevazioni sondaggistiche, che hanno il pregio di svolgersi in tempo reale.

Basti pensare a Francia ed Italia. Tutti sanno che la prima è saldamente in mano alla Le Pen e la seconda a Salvini, che però sono relegati all’opposizione dai tempi e meccanismi delle leggi elettorali.

Ciò non toglie che entrambi i personaggi e solo loro siano i fedeli interpreti del vento che spira.

6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Se davvero si vuole riformare la Scuola (come sarebbe ora e tempo di fare) occorre preliminarmente prendere due iniziative rivoluzionarie, che sarà dura far passare in Parlamento: a) togliere v

Pare che Bruxelles abbia chiesto a Giorgia Meloni di far sbarcare in Italia i migranti presenti sulle navi ONG. Spero che il nostro nuovo Premier abbia risposto picche, perché sbarco non significa sal

Stringe il cuore percorrere i viali delle vecchie “zone industriali” e vedere che due capannoni su tre sono chiusi. Vuoi perché l’attività produttiva che vi si svolgeva è finita all’estero o perché è